Francesco Curto

Tre punti, ma…

pubblicato in: Articoli Prima Squadra 2016/2017 | 0

Negrini Gioielli Acqui Terme – VOLLEY LANGHE ASD 1-3 (11/25 25/20 14/25 20/25)
VOLLEY LANGHE: Aimar A., Bedino E., Bori G., Casale M., Cramarossa M., Curto F.,Dattila F.(L1), Monasterolo F., Roascio M., Allenatore Curto B. Dirigente Tonello R.
ACQUI TERME:Nella prima trasferta stagionale i langaroli erano impegnati su uno dei campi più ostici di tutto il campionato soprattutto per logistica (la trasferta più lunga) ma anche a causa dei giovani avversari che hanno fatto sudare ai ragazzi i tre punti in palio.
Il Volley Langhe ( ancora alle prese con numerose assenze) parte, sotto l’attenta guida tecnica di Curto, con Roascio e Casale in diagonale, Bedino e Aimar di banda, Monasterolo e Curto al centro e Dattila libero; successivamente verranno anche inseriti Cramarossa e Bori.
Il primo set è un dominio bianco-verde dovuto forse allo starting six avversario che vedeva in campo atleti Under 16, i ragazzi giocano disinvolti non senza sbavature però (sempre le solite!) lasciando comunque solamente 11 punti.
Nel set successivo però cambiano le carte in tavola, infatti la troppa fiducia acquisita nel primo set fa pensare ai langaroli di poter chiudere la partita in fretta, invece gli avversari non demordono e aggiungendo alla formazione alcuni giocatori, sempre giovani ma appartenenti alla rosa della forte serie C (a cui abbiamo strappato il Set qualificazione per la finale in occasione dell’ultima giornata di coppa) si portano avanti 8-1, i ragazzi provano a reagire portandosi sul 13-12 per gli avversari ma quando sembra tutto recuperato, numerosi errori sull’asse muro difesa vanificano tutto e i bianco-verdi subiscono un passivo di 3-4 punti che fissa i parziali dapprima sul 17-13, poi 25/20 per i padroni di casa.
Il terzo parziale è ancora caratterizzato da un inizio shock, nuovamente avanti per 8-1 prima e 10-4 poi, gli avversari sembrano avere il pallino del gioco in mano, ma come al solito scatta qualcosa e i ragazzi prima recuperano, grazie anche a due ottimi turni al servizio di Monasterolo e soprattutto di Curto F.(in grande spolvero), poi superano i padroni di casa che subiscono parecchio in ricezione non riuscendo ad essere più brillanti come prima in attacco.
Nell’ultimo set l’andamento è tutto punto a punto fino al 15-15 quando ancora una volta Curto dai nove metri mette a segno una serie di insidiosi servizi da 5 a 1 che spaccano il parziale 20-15 facendo così respirare i ragazzi sempre imprecisi e mai sistemanti correttamente ne muro, ne in difesa; per dovere di cronaca va anche segnalato il fatto che agli avversari, molto giovani e a tratti inesperti, saltano i nervi e costringono l’arbitro a tirare fuori i cartellini (giallo e rosso), un ulteriore vantaggio per i nostri che chiudono 25/20.
I tre punti sono stati portati a casa ma la prestazione non è comunque sufficiente, il gioco sviluppato si basava troppo sul singolo e poco sulla squadra, da sempre vero e proprio punto di forza dei bianco verdi.
Se l’avversario fosse stato un pelo più esperto sarebbero stati dolori e questo è anche confermato dal fatto che sono stati ceduti ben 3 set agli avversari nelle prime due partite di campionato, record stagionale negativo.
Questa settimana i ragazzi sono scesi da subito in campo con allenamenti e test amichevoli per cercare di colmare il prima possibile queste lacune e chiarire le incomprensioni tattiche, Domenica al Palabandito sarà di scena il Volley San Paolo, imbattuto come i langaroli, nel match di “cartello” della terza giornata di campionato, fischio di inizio ore 18,30. Forza Ragazzi!