Natale e Capodanno ancora in Vetta

pubblicato in: Articoli Prima Squadra 2016/2017 | 0

Volley Langhe ASD 3-2 Polisportiva Venaria

(25/21 25/17 23/25 22/25 16/14)

Arbitro: Minelli Andrea

VOLLEY LANGHE: Aimar A., Bedino E., Casale M., Cramarossa M., Curto F.,Dattila F.(L), Dominici M.,Giletta L., Monasterolo F., Paschetta F., Roascio M.
Allenatore: Curto B.
Dirigente: Tonello R

BANDITO-Un finale di 2016 strepitoso per i ragazzi di Curto che Domenica 18 Dicembre hanno avuto la meglio del Venaria dopo una maratona di 2 ore e 15 minuti.
I torinesi, ex secondi in classifica superati proprio a causa di questa sconfitta dall’Inalpi prossimo avversario dei langaroli al rientro dalle festività, hanno venduto cara la pelle e dopo due primi set equilibrati hanno approfittato di un vistoso calo mentale dei bianco verdi arrivando anche ad un solo punto dal colpaccio (13-14), ecco la cronaca della partita.
Curto parte con la formazione ormai rodata, Roascio-Paschetta in diagonale, Aimar e Casale all’ala, Curto e Monasterolo al centro, Dattila libero (prestazione da incorniciare la sua).
Nel primo parziale le due squadre partono a mille, la ricezione perfetta da ambo le parti da vita ad una serie di scambi brevi e spettacolari (attacchi in combinazione muro a 1 o 0 innescati dall’ispirato Roascio) che portano le due squadre a braccetto fino ai dieci punti (10-10) da qui i bianco verdi allungano di un paio di punti grazie ai buoni turni al servizio di Monasterolo e Paschetta, ma gli avversari non demordono e restano col fiato sul collo fino alle battute finali del parziale che si conclude 25/21.
Nel secondo set a fare da mattatore è invece Casale che in due rotazioni al servizio porta i suoi prima a +4 (6-2) e nel turno successivo a +3 (17-10), i Torinesi però, squadra navigata ed esperta, restano sempre in scia e nonostante il divario di punti offrono una prestazione in difesa-contrattacco da categoria superiore che non cala mai di intensità.
Nel terzo set arriva la tegola per i padroni di casa, infatti sul punteggio di 7-5 Paschetta (autore fino a quel momento di una prestazione superlativa in attacco e al servizio) si infortuna alla caviglia e deve per forza di cose abbandonare il campo, al suo posto entra Bedino che si presenta subito con un bel punto in combinazione muro a zero.
Seppur l’assenza di Paschetta pesi parecchio i ragazzi, abituati quest’anno alla sua frequente indisponibilità, sembrano non accusare il colpo, ma sul 17-14 qualcosa va storto e gli avversari dopo aver raggiunto i langaroli 18-18 mettono la freccia e si portano avanti fino al 24-20; a nulla serve la mini rimonta effettuta grazie alle difese di Dattila e ai contrattacchi vincenti di Aimar 23-24, i Torinesi si Aggiudicano il parziale 23/25.
Con Paschetta out, Curto cambia qualcosa mettendo Monasterolo opposto e Bedino centrale, il quarto gioco vede però un iniziale allungo degli avversari che si portano sul 7-4, i langaroli recuperano sul 9-9 ma l’aria che si respira in campo è molto pesante e i Torinesi, che capiscono la situazione, aumentano i decibel e con quelli anche la prestazione al servizio seminando il panico nelle file bianco-verdi.
sul finire di set giunti al 22-22 i padroni di casa commettono 3 grossolani errori-“orrori” che consegnano il parziale agli avversari 22/25.
il Match sembrava ormai in pugno del Venaria e invece il tie-break si è poi rivelato una partita nella partita; infatti dopo una prima parte dove i torinesi, sulla scia di entusiasmo degli ultimi due set, hanno continuato ad imporre il loro gioco; al cambio campo sul 4-8 I bianco- verdi con una reazione d’orgoglio e con una serie di muri-punto unite al turno al servizio di Curto F. si portano sul 12-10, gli avversari non demordono e prima ci superano sprecando anche un match point e infine si arrendono sul 16-14 facendo esplodere di gioia i padroni di casa, stremati.
Con questi due importantissimi punti il Volley Langhe chiude in vetta il 2016, anno da incorniciare dove l’unico neo è rappresentato dalla finale di Maggio persa per 3-1 contro il Villanova.
Per il resto chiudiamo l’anno imbattuti tra le mura amiche (imbattibilità che dura dalla prima gara ufficiale della società nell’Ottobre 2015).
La società ne approfitta per augurare a tutti un sereno natale e un 2017 Vincente!